Attrarre e trattenere i talenti: un percorso ad ostacoli

17 Febbraio 2023 | HR

Trattenere i talenti è una sfida importante in tutti i settori. I giovani laureati di oggi sono diventati esigenti in fatto di condizioni di lavoro. Se non sono soddisfatti, se ne andranno. Siamo ben lontani dal modello “40 anni nella stessa azienda”. Oggi stiamo esplorando, vogliamo toccare tutto, vogliamo un team piacevole, vogliamo poter lavorare da remoto… In breve, ci sono molti criteri da tenere in considerazione se si vuole attrarre e trattenere i talenti.
Naturalmente, questa tendenza si applica anche agli avvocati. Lo sapevate? Il 30% dei diplomati CAPA non esercita più dopo 5 anni[1]… Questo volume è indicativo della delusione dei giovani avvocati quando iniziano a esercitare la professione. Un semplice errore di percorso? O l’incapacità degli studi legali di offrire condizioni di lavoro “attraenti”?
Secondo il Thomson Reuters “2021 Law Firm Business Leaders Report”, il 51% degli studi legali ritiene che attrarre e trattenere i talenti sia un problema importante per la redditività dello studio [2].
E naturalmente si tratta di buon senso. Ogni membro del team che se ne va comporta una nuova fase di reclutamento, inserimento e formazione, che costa all’azienda tempo e risorse. È chiaro che gli studi legali devono essere creativi e flessibili per offrire ai propri soci e collaboratori condizioni di lavoro interessanti e per creare e consolidare un team forte e competente che contribuisca alla buona reputazione dello studio, a un marchio forte e, quindi, a un’attività fiorente. Al contrario, se non si compie alcuno sforzo a questo livello, si possono osservare comportamenti disimpegnati, improduttivi, negativi… In breve, tutto ciò che è necessario evitare!
Abbiamo analizzato la strategia da mettere in atto per attrarre e trattenere i talenti negli studi legali. Sulla base delle nostre discussioni con giovani associati e partner più esperti, abbiamo identificato 4 fattori chiave per costruire un team che rimanga e sia produttivo! E, attenzione, non si tratta di retribuzione, ma di condizioni di lavoro e di valorizzazione delle persone!

1. Incoraggiare il lavoro collaborativo

Un paradosso, si potrebbe dire, in un momento in cui il telelavoro sta diventando sempre più popolare. Tuttavia, l’idea è quella di mettere in atto un sistema di lavoro in cui si mantengono i legami con il proprio team, in cui si coltiva lo spirito di appartenenza a un gruppo, sostenendo al contempo la flessibilità e l’autonomia sul lavoro.
Come si fa?
Standardizzando gli scambi senza carta! Utilizzate le comunicazioni digitali, la messaggistica interna, una cassaforte virtuale per condividere e modificare i documenti come team e strumenti intuitivi di gestione dei progetti. Offrite al vostro personale modalità di lavoro che lo avvicinino! Anche il senso di appartenenza e la cultura aziendale sono fattori importanti per trattenere gli avvocati.

2. Promuovere la trasparenza e l’efficienza

Non c’è niente di peggio per un avvocato che lavorare per niente o mettere in discussione il suo effettivo carico di lavoro. Tenere traccia del lavoro svolto e registrare il tempo sono quindi elementi essenziali nell’esercizio della professione legale.
Come si fa?
Assicuratevi di utilizzare un software che vi permetta di registrare le azioni svolte, pianificare quelle future e tenere traccia del tempo lavorato. Di conseguenza, i vostri team saranno molto meglio organizzati e più efficienti, e sarete in grado di monitorare i risultati ottenuti, cosa che sarà molto apprezzata dai vostri clienti!

3. Semplificare le attività quotidiane

Come sapete, la professione legale è nel bel mezzo di una transizione digitale. La crisi di Covid-19 ha fatto emergere la necessità di utilizzare strumenti moderni per lavorare in modo più efficiente da remoto, proteggendo al contempo gli scambi di dati.
Come si fa?
Le tecnologie legali vi forniscono strumenti sempre più sofisticati e intuitivi per semplificarvi la vita. L’utilizzo di un software all-in-one, visivamente accattivante e facile da imparare, contribuisce in modo significativo alla motivazione e al benessere dei vostri team. L’importante è riuscire a ridurre il carico di compiti ripetitivi e non produttivi, che stancano rapidamente i talenti, e offrire loro un ambiente in cui possano dedicarsi completamente al loro lavoro di avvocati.

Oggi tutto questo è possibile e noi di LegalProd sappiamo di cosa stiamo parlando!

Leggi anche:
Reinventare il marchio del datore di lavoro per attrarre e trattenere i talenti
3 chiavi per attrarre e trattenere i migliori talenti legali nel 2022

D’autres articles sur le même thème…

No Results Found

The page you requested could not be found. Try refining your search, or use the navigation above to locate the post.